-35 Milano Vetro

da 15.05.2018 a 17.06.2018

In Sala della Balla è allestita la mostra delle 44 opere finaliste del concorso -35 MilanoVetro, organizzato dal Castello Sforzesco in collaborazione con il collezionista Sandro Pezzoli e rivolto ad artisti e designer di vetro artistico e di design under 35, che ha visto la straordinaria partecipazione di oltre 100 giovani artisti internazionali.
 
Il concorso, che è alla sua prima edizione e avrà una cadenza biennale, intende proporre un percorso di valorizzazione dell’operare innovativo con il materiale vetro sia nell'ambito artistico sia nel design contemporaneo.

 La mostra è pensata in dialogo con la collezione Bellini Pezzoli - esposta da marzo 2017 nell’adiacente Sala Castellana – tutta dedicata al vetro artistico contemporaneo.
 

La premiazione

Il 14 maggio, alla presenza dell’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno, si è svolta la premiazione delle opere vincitrici:

il premio-acquisizione “Aldo Bellini” è stato assegnato a Anna Mlasowki, per l'opera THE TOWER, che entrerà a far parte delle collezioni civiche del Castello Sforzesco di Milano (vedi foto in alto)

il premio per l’innovazione “Enrico Bersellini”, consistente in una residenza in Murano presso la fornace La cattedrale di A. Najean per uno stage di soffiatura è stato assegnato a Dylan Martinez, per l’opera H2O/SiO2.
 
il premio per l’innovazione “Enrico Bersellini”, consistente in una residenza in Murano presso il laboratorio di incisione, lavorazione a cameo e incisione a ruota di rame Matteo Seguso è stato assegnato a Valentina Verde per l’opera SENZA TITOLO.
 
il premio inspirational, consistente in una residenza di 15 giorni presso lo studio d’artista di Silvia Levenson per l’apprendimento o l’approfondimento della tecnica di fusione a cera persa, è stato assegnato a Marina Hanser per l’opera CONCEAL/REVEAL II.
 
Sono inoltre state assegnate alcune menzioni speciali alle seguenti opere: SENZA NOME, Nº5 di Rebecca Quintavalle, FIND YOUR HAPPINESS di Sally Viganò,  BOTH SIDES NOW di Ida Wieth, FOGGY di Jinya Zhao.
 
 

Mostra

15 maggio - 17 giugno  2018
Cortile della Rocchetta, Sala della Balla
orario:  9-17.30 martedì-domenica
ultimo ingresso ore 17

Tariffe Musei del Castello: 10 euro intero, 8 euro ridotto

Le collezioni del vetro artistico al Castello Sforzesco
Il Castello Sforzesco possiede una notevole collezione di vetri artistici, costituita a partire dalla seconda metà del XIX secolo grazie a donazioni di collezionisti privati e completate da acquisti effettuati dall’amministrazione. A questo primo nucleo, eminentemente storico e rappresentativo soprattutto della produzione muranese, nei primi quarant’anni del Novecento si sono aggiunti molti esemplari di vetro italiano ed europeo acquisiti direttamente alle Biennali di Monza e alle Triennali di Milano, in modo talmente estensivo e sistematico che i musei civici del Castello sono venuti a trovarsi con un nucleo davvero cospicuo e molto rappresentativo della produzione artistica in vetro nella prima metà del Novecento.  Il recente deposito della collezione Bellini Pezzoli (2016) ha consentito di colmare le lacune che riguardavano l’ultima parte del Novecento e l’inizio del Duemila, cosicché oggi la collezione è una delle più vaste, complete e aggiornate in Italia.